Commercialista Smart

Il tuo consulente in un click

Finanziamenti per le imprese-OTTOBRE 2018

La guida ai finanziamenti per le imprese è suddivisa in tre sezioni:

a) Finanziamenti e contributi disponibili attraverso programmi gestiti a livello nazionale;

b) Finanziamenti e contributi definiti a livello regionale / REGIONE ABRUZZO;

c) Finanziamenti e contributi definiti a livello regionale / REGIONE LAZIO;

d) Finaziamenti e contributi definiti a livello regionale / REGIONE LOMBARDIA.

In ogni finanziamento è riportata la data di scadenza per la relativa domanda.

ITALIA

1) RESTO AL SUD (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia fino a esaurimento risorse):

  • misura dedicata alla nascita di nuove imprese nel Mezzogiorno che si occupano di produzione di beni nei settori dell’artigianato e dell’industria o di fornitura di servizi;
  • previsti finanziamenti pari ad € 50.000 estensibili a € 200.000 di cui il 35% a fondo perduto;
  • soggetti beneficiari:  soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni che siano in possesso, al momento della presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

a) siano residenti nelle regioni di cui all’articolo 1, comma 1, del decreto-legge n. 91/2017, cioè Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, al momento della presentazione della domanda o vi trasferiscano la residenza entro sessanta giorni, o entro centoventi giorni se residenti all’estero, dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria di cui all’articolo 9 del presente decreto;
b) non risultino già titolari di attività di impresa in esercizio alla data del 21 giugno 2017, data di entrata in vigore del decreto-legge n. 91/2017, o beneficiari, nell’ultimo triennio, a decorrere dalla data di presentazione della domanda, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

2) SMART & START ITALIA (fino a esaurimento risorse):

  • misura dedicata a quelle iniziative che realizzino piani di impresa caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo e/o mirati allo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale;
  • finanziamenti a tasso zero di importo pari al 70% delle spese ammissibili. contributo a fondo perduto pari al 20% del finanziamento concesso per le start-up localizzate in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. I programmi di investimento non devono essere superiori a € 1.500.000,00 e non inferiori a € 100.000,00;
  • soggetti beneficiari: start-up innovative di micro e piccola dimensione costituite da non più di 60 mesi iscritte all’apposita sezione del Registro delle Imprese; team di persone che intendono costituire una start-up innovativa.

3) NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO (fino a esaurimento risorse):

  • misura dedicata a programmi di investimento non superiori a € 1.500.000,00 nei settori di produzione di beni, fornitura di servizi e commercio beni, turismo e attività della filiera turistico-culturale (suolo aziendale,fabbricati e opere murarie, macchinari, programmi e consulenze);
  • finanziamenti a tasso zero a copertura del 75% dell’investimento ammesso;
  • soggetti beneficiari: imprese costituite in forma societaria da non più di 12 mesi (comprese cooperative) la cui compagine societaria sia composta per oltre la metà dei soci di età compresa tra 18 e 35 anni o da donne; società costituende formate da sole persone fisiche.

4) BONUS SUD – CREDITO D’IMPOSTA (scadenza 31 dicembre 2019):

  • misura dedicata agli investimenti relativi alla creazione di un nuovo stabilimento e/o all’ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente (macchinari, impianti, programmi informatici per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa. Gli investimenti sono agevolabili se il bene presenta il requisito della novità. Restano esclusi gli investimenti per beni a qualunque titolo già utilizzati, ammontare minimo dell’investimento 500 mila euro;
  • credito d’imposta pari al 45%,35% o 25% (in base alle dimensione dell’impresa) da utilizzare in compensazione presentando il modello F24;
  • soggetti beneficiari: tutte le strutture produttive situate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo.

5) NUOVA SABATINI – BENI STRUMENTALI (fino a esaurimento risorse):

  • misura dedicata agli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali;
  • contributo pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:
    – 2,75% per gli investimenti ordinari
    – 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”);
  • soggetti beneficiari: tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione delle attività finanziarie e assicurative e delle attività connesse all’esportazione. Le PMI devono essere regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese;

6) SELFIEMPLOYMENT (fino a esaurimento risorse):

  • misura dedicata a spese di investimento per l’acquisto di beni strumentali necessari per lo svolgimento dell’attività, beni immateriali ad utilità pluriennale, ristrutturazioni di immobili, spese di gestione per materie prime, utenze, canoni di locazione e personale dipendente;
  • finanziamenti agevolati senza interessi e non assistiti da nessuna forma di garanzia reale e/o di firma ripartiti in: microcredito (da 5.000 a 25.000 euro), microcredito esteso (da 25.001 a 35.000 euro), piccoli prestiti (da 35.001 a 50.000 euro).
  • soggetti beneficiari: NEET che alla data di presentazione della domanda devono: avere compiuto il 18esimo anno di età; non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari) o di formazione; non essere inseriti in tirocini curriculari e/o extracurriculari; essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19, comma 1 e successivi del decreto legislativo 150/2015 del 14 settembre 2015; avere residenza sul territorio nazionale; avere aderito al Programma Garanzia Giovani e concluso il percorso di accompagnamento di cui alla misura 7.1 del PON IOG1.

7) MICROCREDITO – ENTE NAZIONALE PER IL MICROCREDITO (fino a esaurimento risorse):

  • misura dedicata all’acquisto di beni, ivi incluse le materie prime necessarie alla produzione di beni o servizi e le merci destinate alla rivendita, o di servizi strumentali all’attività’ svolta, compreso il pagamento dei canoni delle operazioni di leasing e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative, alla retribuzione di nuovi dipendenti o soci lavoratori, al pagamento di corsi di formazione volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali del lavoratore;
  • I finanziamenti non sono assistiti da garanzie reali e non possono eccedere il limite di euro 25.000 per ciascun beneficiario;
  • soggetti beneficiari: Avvio o sviluppo di un’attività di lavoro autonomo o di microimpresa, organizzata in forma individuale, di associazione, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperativa.

ABRUZZO

1) OCM VINO PROMOZIONE 2018/2019 (Scadenza il 10/10/2018):

  • La misura riguarda le azioni di comunicazione e promozione da attuare in uno o più Paesi terzi in relazione a partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale, azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell’Unione. La promozione potrà riguardare: vini a denominazione di origine protetta; vini ad indicazione geografica protetta; vini spumanti di qualità; vini spumanti di qualità aromatici; vini con l’indicazione della varietà;
  • Contributo a fondo perduto pari al massimo al 50% delle spese sostenute con importo delle stesse non inferiore a 50.000 euro per Paese Terzo, e 100.000 euro nel caso di un solo Paese Terzo di destinazione;
  • soggetti beneficiari: le organizzazioni professionali, purchè abbiano, tra i loro scopi, la promozione dei prodotti agricoli; le organizzazioni di produttori di vino; le associazioni di organizzazioni di produttori di vino, le organizzazioni interprofessionali, i consorzi di tutela, i produttori di vino; i consorzi, le associazioni, le federazioni e le società cooperative.

LAZIO

1) POR FSE 2014/2020. Asse I. Misura 8.5. (Scadenza il 31/01/2019):

  • Misura finalizzata all’inserimento lavorativo di persone disoccupate/inoccupate;
  • Contributo a fondo perduto pari ad € 8.000 per contratti a tempo indeterminato (compreso apprendistato), € 5.000 per contratti a tempo determinato maggiore o uguale a 12 mesi, € 2.500 per contratti a tempo determinato maggiore o uguale a 6 mesi;
  • Soggetti beneficiari: le imprese che assumono, a decorrere dal 1 gennaio 2018, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato.

2) BANDO START UP – EDIZIONE 2018 (Scadenza il 31/12/2018):

  • Misura atta a sostenere lo start up aziendale incentivando la concretizzazione di idee imprenditoriali e la nascita di nuove realtà produttive;
  • Contributo a fondo perduto pari ad € 2.500 o ad € 3.000 in caso di società di capitali;
  • Soggetti beneficiari: ogni aspirante imprenditore.

3) BANDO VOUCHER DIGITALI 14.0 EDIZIONE 2018-2019 (Scadenza il 31/05/2019):

  • Misura finalizzata alla diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese. Sono ammissibili spese per servizi di consulenza relativi a : soluzioni per la manifattura avanzata, manifattura additiva, realtà aumentata e virtual reality, simulazioni, integrazione verticale e orizzontale,Industrial Internet e IoT, cloud, cybersicurezza e business continuity, Big data e analytics, soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”), software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio, sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica, sistemi EDI, electronic data interchange, geolocalizzazione, sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.), tecnologie per l’in-store customer experience, RFID, barcode, sistemi di tracking, system integration applicata all’automazione dei processi;
  • Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher con importo massimo di € 10.000;
  • Soggetti beneficiari: le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese di tutti i settori economici aventi sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione – nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Roma, e in regola con il pagamento del diritto annuale.

LOMBARDIA

1) POR FESR 2014/2020. Azione III.3.c.1.1. (Scadenza il 31/12/2019):

  • La misura si articola in due differenti linee:a) Linea Sviluppo Aziendale, che finanzia investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale;

    b) Linea Rilancio Aree Produttive, che finanzia investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive.

    I progetti dovranno essere realizzati in ambito aerospazio, agroalimentare, eco-industria,   industrie creative e culturali, industria della salute,  manifatturiero avanzato, mobilità   sostenibile e dovranno riguardare l’acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature,   arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive; acquisto di   sistemi gestionali integrati (software & hardware); acquisizione di marchi, di brevetti e di   licenze di produzione; opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche   finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica;

  • Finanziamento a medio-lungo termine erogato da Finlombarda e dagli intermediari finanziari convenzionati (tra € 50.000,00 e fino a € 2.850.000,00); Garanzia regionale gratuita del 70% ad assistere il Finanziamento; Contributo a fondo perduto in conto capitale variabile a seconda della dimensione aziendale e del regime di aiuto scelto;
  • Soggetti beneficiari: PMI aventi un codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie: C – Attività manifatturiere; F – Costruzioni; H – Trasporto e magazzinaggio; J – Servizi di informazione e comunicazione; M – Attività professionali, scientifiche e tecniche; N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese.

2) FONDAZIONE WELFARE AMBROSIANO E COMUNE DI MILANO (fino a esaurimento risorse):

  • Misura finalizzata al sostegno di “programmi di investimenti produttivi” attraverso l’erogazione alle imprese beneficiarie di contributi a fondo perduto, in conto abbattimento dei tassi di interesse su finanziamenti erogati dal sistema bancario. Sono ammesse alle agevolazioni le seguenti spese, al netto di iva: Piani di investimento rivolti:1. all’avvio di attività imprenditoriale e acquisto di attività preesistente;2. alla realizzazione di progetti aziendali concernenti l’innovazione di prodotto, tecnologica o organizzativa;

    3. all’incremento e/o miglioramento della capacità produttiva attraverso l’ammodernamento, l’ampliamento dei processi aziendali e delle strutture operative;

    4. alla realizzazione di percorsi di certificazione inerenti sia l’impresa che un prodotto specifico;

    5. all’incremento/implementazione di sistemi di sicurezza e sorveglianza;

    6. al miglioramento organizzativo e gestionale attraverso l’adeguamento strumentale e tecnologico del sistema informativo.

    Le tipologie di spesa agevolabili sono le seguenti: acquisto/ristrutturazione di immobili; acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali;  acquisto di sistemi informatici di gestione (hardware e software), e per le applicazioni internet; spese per la realizzazione di siti e sistemi web propri dell’azienda, per l’erogazione di propri servizi web su Internet, l’attivazione di procedure di commercio elettronico; acquisizioni di marchi e brevetti e fee d’ingresso per franchising; acquisti di automezzi necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa; spese per consulenze specialistiche riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone a società di capitali nel limite del 30% delle stesse spese notarili riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone, a società di capitali;  spese relative a pubblicità, promozione e partecipazioni a eventi fieristici; acquisto materie prime, semi lavorati, prodotti finiti; spese di locazione; stipendio del personale dipendente;

  • Ammontare del finanziamento agevolabile (valori minimi e massimi): Min. € 2.000,00 Max. € 25.000;
  • Soggetti beneficiari: lavoratori autonomi o microimprese, organizzate in forma individuale, di associazione, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperativa.

3) BANDO INTRAPRENDO (fino a esaurimento risorse):

  • Misura finalizzata a favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda, mediante l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da giovani o da soggetti maturi (over 50) usciti dal mondo del lavoro o da imprese caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico. Le spese ammissibili riguardano nuovo personale contrattualizzato a decorrere dalla data di ammissibilità delle spese, fino ad un massimo del 30% delle spese totali ammissibili, acquisto di beni strumentali materiali nuovi o usati o noleggio dei medesimi, quali ad es. attrezzature, hardware, macchinari, impianti, arredi, veicoli commerciali leggeri immatricolati nella categoria N1,  acquisto di beni immateriali (marchi e brevetti),   licenze di software nel limite massimo del 20% delle spese totali ammissibili, servizi di consulenza o servizi equivalenti, non riferiti all’ordinaria amministrazione, fino ad un massimo del 25% delle spese totali ammissibili, affitto dei locali della Sede operativa/luogo di esercizio prevalente nel quale viene realizzato il Progetto di avvio e/o sviluppo della MPMI/attività libero-professionale, fino a un massimo di dodici mensilità di canone di locazione all’interno della durata di realizzazione del Progetto, acquisto delle scorte fino ad un massimo del 10% delle spese totali ammissibili,  spese generali addizionali forfettarie per un massimo del 15%;
  • Strumento combinato composto da un contributo a fondo perduto (10% dell’agevolazione concessa) ed un finanziamento a tasso agevolato allo 0,0% (90% dell’agevolazione concessa) relativo a un finanziamento minimo di euro 25.000,00 fino ad un massimo di euro 65.000,00 per soggetto beneficiario;
  • Soggetti beneficiari: MPMI (incluse le Società tra Professionisti – STP) iscritte e attive al Registro delle Imprese, da non più di 24 mesi, con sede operativa in Lombardia;essere persona fisica che intenda aprire una impresa mediante iscrizione e attivazione al Registro Imprese entro massimo 90 giorni dal decreto di concessione dell’agevolazione, con sede operativa in Lombardia; essere liberi professionisti, che abbiamo avviato l’attività da non più di 24 mesi e che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni della Lombardia; essere persona fisica iscritta ad ordini professionali o associazioni riconosciute dal MISE, che intenda avviare l’attività professionale entro massimo 90 giorni dal decreto di concessione dell’agevolazione e che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei Comuni della Lombardia.
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

commercialistasmartadmin • 02/10/2018


Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Specify Facebook App ID in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify Twitter Consumer Key and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Twitter Login to work

Specify LinkedIn API Key in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

Specify GooglePlus Client ID in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work